Vai al contenuto principale

 

Dipartimento di Eccellenza MUR 2023-2027

Il Dipartimento di Chimica è stato riconosciuto Dipartimento di Eccellenza e ha ricevuto un finanziamento straordinario del Ministero dell'Università e della Ricerca per il quinquennio 2023-2027 con l'obiettivo di rafforzare e valorizzare l'eccellenza della ricerca, con investimenti in capitale umano, infrastrutture e attività didattiche di alta qualificazione.



Siamo eccellenti perchè

Il Dipartimento costituisce un’eccellenza nella ricerca su Ambiente, Energia, Salute, temi di grande impatto per la vita e il benessere della società tutta. Il progetto permetterà di potenziare e mettere a sistema questi ambiti di ricerca, orientati alla realizzazione della transizione ecologica ed energetica, grazie a nuove metodologie di ricerca connesse alla transizione digitale in atto.

 

Il progetto e gli obiettivi

Il progetto del Dipartimento, Chimica 4.0: Molecole e Materiali per la Società di Domani (CH4.0), prevede:

  • l’introduzione di strumenti propri del Data Science/Machine Learning/Deep Learning in ambiti innovativi e funzionali al potenziamento della ricerca, in particolare per le applicazioni ai sistemi chimici di elevata complessità
  • il rafforzamento e il potenziamento degli ambiti di ricerca di elevata qualificazione del Dipartimento: Ambiente, Energia e Salute
  • l’ampliamento dell’offerta formativa delle 5 lauree magistrali e dei corsi di dottorato (creazione di un nuovo indirizzo e organizzazione di scuole tematiche a carattere internazionale)
  • l’implementazione di politiche attente ai processi di divulgazione e sfruttamento/trasferimento dei risultati conseguiti, per fornire al sistema socio-economico specialisti e know-how adeguati.

Per raggiungere gli ambiziosi obiettivi scientifici e di sviluppo dipartimentale CH4.0 intende introdurre personale docente e tecnico-amministrativo a tempo indeterminato, infrastrutture e buone pratiche per rendere permanenti i risultati conseguiti nel quinquennio. Ai 9.350.000 euro previsti dal bando Ministeriale di Eccellenza (massimo finanziamento possibile) il Dipartimento e l’Ateneo hanno aggiunto a cofinanziamento ulteriori 6 milioni di euro.

 

Tappe principali del progetto

 

2023-2025

  • Reclutamento/promozione di tredici unità di personale docente, amministrativo e tecnico
  • Acquisizione delle infrastrutture per la transizione digitale e sistemi per analisi spettroscopiche e di spettrometria di massa altamente innovative, da utilizzare in open lab access
  • Attivazione di nuovi insegnamenti di Data Science per le lauree magistrali e di un curriculum di dottorato
  • Attivazione di quote premiali per il miglioramento dei servizi e per l’incentivazione dei giovani ricercatori ad applicare come PI in bandi fortemente competitivi
  • Attivazione di procedure per l’attrazione di Visiting Professor
  • Attivazione di Summer school dedicate ai temi di ricerca di eccellenza

2026-2027

  • Consolidamento dei metodi di analisi e degli asset sperimentali
  • Adesione a consorzi di ricerca europei, convenzioni con aziende ed enti
  • Attivazione di quote premiali per il miglioramento dei servizi e per  l’incentivazione dei giovani ricercatori ad applicare come PI in bandi fortemente competitivi
  • Attivazione di procedure per l’attrazione di Visiting Professor
  • Attivazione di Summer school dedicate ai temi di ricerca di eccellenza

 

Azioni

Sarà creata una piattaforma dipartimentale per la transizione digitale che preveda una più moderna e innovativa raccolta, gestione ed analisi dei dati, con l’obiettivo di introdurre elementi e metodologie di Data Science e di Intelligenza Artificiale nella creazione di laboratori intelligenti. Gli smart-lab sarano dedicati a rafforzare la ricerca nel campo del monitoraggio e della comprensione dei processi chimici naturali in atmosfera, suolo e acque, dello studio di tecnologie avanzate per la decontaminazione e rimozione di inquinanti dagli stessi comparti, a sviluppare tecnologie innovative per la transizione energetica sull’intera filiera di sistemi/processi per conversione e stoccaggio di energia da fonti rinnovabili, a incrementare l’eccellenza della ricerca per la progettazione di materiali per il drug delivery intelligente, di sistemi diagnostici avanzati e molecole farmacologicamente attive, per lo studio delle proprietà tossicologiche di molecole e di (nano)materiali.

Sarà potenziata la formazione degli studenti magistrali e dei dottori di ricerca sui principali temi legati al Data Science applicato allo specifico background culturale chimico, al fine di formare figure professionali ad oggi inesistenti, pronte ad essere inserite in un mondo del lavoro in continua evoluzione, e capaci di fare da tramite tra gli operatori dei diversi settori dell’industria chimica e gli specialisti nel campo della creazione, gestione e utilizzo dei dati.

Saranno acquisiti sistemi hardware appositamente progettati per la connessione integrata con la gestione dati delle principali strumentazioni del dipartimento, e di visualizzazione ed elaborazione. Saranno acquisite, integrate al sistema di Data Science e rese disponibili in modalità Open-Access, a costituire un unicum nel panorama nazionale, strumentazioni spettroscopiche di alto profilo: spettroscopia laser transiente a risoluzione temporale, sistema per spettroscopia IR a risoluzione nanoscopica associata alla microscopia AFM, sistema per spettroscopia Raman a frequenze ultra basse. Sarà inoltre potenziato il laboratorio di spettrometria di massa mediante acquisizioni complementari, tra le quali un TOF MS con interfaccia MALDI e sistema di imaging, acquisto sui fondi MUR; uno spettrometro di massa ad alta risoluzione con analizzatore Orbitrap (a cofinanziamento del Dipartimento) e un ICP-MS/MS, per analisi multielementali, acquisito nell’ambito di progetti PNRR.

Il principale organo operativo-gestionale per lo sviluppo del progetto, e responsabile del suo avanzamento, è lo Steering Committee, costituito dalla Direzione del Dipartimento, dai referenti scientifici degli ambiti di ricerca Data Science per la Chimica, Chimica per l’Ambiente, Chimica per l’Energia e Chimica per la Salute, dai referenti dipartimentali per il Public Engagement e il trasferimento tecnologico e dalla coordinatrice del supporto tecnico-amministrativo.

Ultimo aggiornamento: 11/04/2024 07:36
Location: https://www.chimica.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!