Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community

Infrastrutture di ricerca e laboratori


Il Dipartimento contribuisce alla qualità della Ricerca scientifica con il supporto di laboratori e  strumentazioni di ultima generazione, alcune delle quali sono gestite in open access per  favorire l'utilizzo da parte del maggior numero di ricercatori possibile. 

Molte strumentazioni sono utilizzabili anche da soggetti terzi: aziende e altre realtà organizzative che hanno la necessità di testare prototipi, effettuare prove, analisi, misurazioni e sperimentazioni. Sfruttando le sue competenze specialistiche Il Dipartimento offre servizi di consulenza e prestazioni a tariffario per le aziende e gli enti esterni. 


Di seguito il catalogo delle strumentazioni  e laboratori del Dipartimento: 

Strumentazioni 

Laboratori

  • Laboratori di sintesi organica e inorganica.
    Il Dipartimento ospita una serie di laboratori dedicati alla sintesi di sostanze e materiali organici e inorganici equipaggiati con attrezzature avanzate che consentono sintesi organica multi-step, separazioni cromatografiche, reazioni chimiche in fase vapore, sintesi assistite da microonde.
  • Laboratori di spettroscopie elettroniche e vibrazionali
    Sono presenti nel Dipartimento più di 40 strumenti, che includono spettrometri UV-visibile, infrarosso, a fluorescenza e Raman, quest’ultimo con sorgenti di eccitazione dal vicino infrarosso all’ultravioletto.
  • Laboratorio di microscopia elettronica
    Il laboratorio di microscopia annovera tre microscopi elettronici corredati da specifiche attrezzature per la preparazione dei campioni da investigare. La strumentazione include un microscopio UHR-TEM (300 kV) con associato spettrometro X-EDS, un microscopio SEM a pressione variabile, anch’esso equipaggiato con EDS e un microscopio SEM convenzionale con EDS per microanalisi.
  • Laboratorio di risonanze magnetiche
    Nel dipartimento sono sviluppate le tecniche di risonanza magnetica nucleare ed elettronica (NMR e EPR). Sono presenti tre spettrometri NMR due operanti a 400 MHz di cui uno dedicato allo stato solido e uno spettrometro operante a 200 MHz. Sono inoltre presenti quattro spettrometri EPR tra cui uno strumento EPR/ENDOR pulsato operante a 9.5 e 35 GHz.
  • Laboratorio di diffrazione a raggi X
    Le tecniche di diffrazione disponibili comprendono cinque strumenti per l’analisi di singoli cristalli e/o polveri. Sono disponibili diverse configurazioni con diversi anticatodi e sono possibili misure a diverse temperature.
  • Laboratori di chimica analitica
    Le tecniche analitiche e immunoanalitiche sono ampiamente rappresentate e includono tecniche di spettrometria di massa accoppiata alla cromatografia gas/liquida; spettroscopia di emissione atomica a plasma ad accoppiamento induttivo (ICP-AES); spettroscopia di assorbimento atomico a fornetto di grafite (GF-AAS); voltammetria di stripping anodico, catodico e catodico adsorbitivo (ASV, CSV, AdSV) con elettrodi convenzionali a goccia statica di mercurio (HMDE); voltammetria di stripping anodico con sensori nanostrutturati; potenziometria.
  • Laboratorio di chimica computazionale
    Il Dipartimento ospita due workstations (14, 24 e 74 nodi) adibite a calcolo e visualizzazione di strutture complesse.

Ultimo aggiornamento: 03/07/2022 23:43
Non cliccare qui!